Emiliana Erriquez


Ospite del nostro blog Emiliana Erriquez. Con lei chiacchieriamo di letteratura e self publishing, progetti futuri e grandi amicizie.

Emiliana, domanda quasi obbligata: come e perché nasce Emiliana Erriquez autrice?
Emiliana autrice (nel senso Emiliana che scrive) nasce durante gli anni delle scuole medie. La scrittura è sempre stato una sorta di impulso per me che non sono mai riuscita a controllare. Devo scrivere. Devo farlo per sentirmi bene.

Che cosa ispira i tuoi romanzi? Hai un genere letterario o un autore ai quali sei particolarmente legata e che ti fanno da punto di riferimento?
I miei romanzi sono sempre, sempre, ispirati alla realtà. Prendo spunto da un fatto realmente accaduto e ci costruisco una trama. Preferiscono libri ispirati a storie vere, che raccontano la realtà, o come potrebbe essere, o libri che non abbiamo un happy ending a tutti i costi. La mia scrittrice preferita è Oriana Fallaci. Ho tutti i suoi libri e ogni tanto mi piace tornare a rileggerli, soprattutto Un Uomo (il mio libro preferito in assoluto).

Veniamo a Il mare è sempre lì che ti guarda, un romanzo che parla di amicizia, amore, violenza, di vita reale. Che cosa ti ha portato a scriverlo? 
La storia di Barbara e Chiara si è ispirata ad una persona a me molto vicina che ha vissuto, in parte, quello che ho raccontato nel libro. 

Quanto c’è di Emiliana nelle due protagoniste, Chiara e Barbara? E, scusa l’indiscrezione, hai conosciuto anche tu un’amicizia così intensa come quella che lega le due protagoniste?
In realtà c’è un po’ di me in entrambe. Barbara è insicura e più dolce, Chiara più schietta e determinata. Credo di essere un miscuglio di entrambe.

Tu sei una convinta autrice self. Quali sono le tue motivazioni? E quali i pregi e i limiti del self-publishing?
Penso che il self-publishing sia una grande invenzione. La libertà di scelta che si ha con il SP è impagabile. Non riesco a trovare nessun difetto, per ora vedo solo pregi. Sono una persona che ama molto poter decidere da sola, senza troppi vincoli. Mi piace il confronto con i lettori, mi piace chiedere loro pareri, consigli. Mi piace accettare anche critiche, in verità, perché mi fanno considerare aspetti che non avevo considerato e magari migliorarli.

I tuoi sono romanzi che hanno avuto un ottimo riscontro. Che attività hanno seguito la loro pubblicazione? 
Credo che il marketing sia un aspetto fondamentale del SP. vBisogna imparare a farlo, a farlo bene senza esagerare o rischiare di sembrare onnipresenti. Bisogna contattare i blog letterari, incuriosire il lettore con post o tweet non scontati, essere presenti e attivi sui social, insomma non mollare mai.

Che consigli ti sentiresti di dare a chi ha un manoscritto e vorrebbe vederlo pubblicato?
Il mio consiglio è: fate EDITARE il vostro romanzo da un esperto e poi pubblicate, pubblicate, pubblicate valutando bene quale sia la piattaforma di SP migliore.

Progetti futuri di Emiliana Erriquez.
Ho tanti progetti in cantiere. Primo fra tutti, la pubblicazione di ‘A metà del sonno’ tra qualche settimana (non ho ancora una data precisa). È un libro ispirato ad una storia vera, il crollo di Viale Giotto avvenuto a Foggia nel 1999 in cui persero la vita 67 persone. Mi è stato chiesto di scriverlo da un amico, parente di una delle vittime. Ha avuto una lunga, lunghissima genesi ma siamo ormai agli sgoccioli.
Un altro progetto è la pubblicazione di ‘Non lasciarmi cadere’, ambientato nel mio amato Salento che racconta la storia di Lucia e Emilio e della loro voglia di lottare contro un sistema che sta mettendo a rischio la cultura stessa della loro terra.
Infine, sto scrivendo il seguito di ‘Raccontami di te’. Steve e Amira torneranno spero entro la fine di quest’anno.

Bio
Emiliana Erriquez ha una laurea in Lingue e Letterature Straniere conseguita nel 2002 e un Master in Traduzione inglese-italiano. Con un passato da giornalista, ora si occupa a tempo pieno di traduzione dall’inglese all’italiano di libri di autori internazionali dopo aver vissuto per un breve periodo negli Stati Uniti. È autrice del saggio ‘Oriana Fallaci: una vita vissuta in pienezza’ vincitore del premio Giuseppe Sciacca 2006, sezione saggistica. 
Gestisce un blog dedicato al self publishing, Anima Indie, e collabora con il blog Logokrisia. 
Le sue pubblicazioni sono: Lasciami stare (2007), Raccontami di te - tradotto anche in inglese con il titolo Not This Time - (2014), Sono solo una bambina (2015), Il mare è sempre lì che ti guarda – tradotto anche in spagnolo - (2015).
Facebook: Emiliana Erriquez – author
Twitter: @emyerriquez

Nessun commento:

Posta un commento