Loriana Lucciarini


Con grande piacere e, lo ammetto, una certa emozione, incontro Loriana Lucciarini, scrittrice, poetessa, blogger e mia compagna nel torneo di Ping Pong Letterario dell’anno passato.

Loriana, quando e per quali motivi hai deciso di scrivere?
Non è stata una scelta, scrivere è insito nell'essere me. Ho iniziato fin da piccola, con brevi storie fantastiche, poi con trame per fumetti e altro. In gioventù mi sono anche dilettata nella stesura di alcuni copioni teatrali (un'altra mia passione), alcuni di questi messi in scena da piccole compagnie amatoriali. Insomma, da quando ricevetti la mia prima macchina da scrivere, a dodici anni, non mi sono più fermata! 

Prosa e poesia… In quale genere ti riconosci di più o comunque quale senti ti appartenga di più?
Entrambi. Anche se è nella poesia che sento una profonda connessione tra ciò che sento, provo e sono e poi ciò che scrivo.

Da dove sorge l’ispirazione, lo stimolo che ti spinge a scrivere? Hai una metodologia specifica di lavoro?
Non ho un modus operandi consolidato. A volte scrivo trascinata dall'ispirazione o dall'improvvisazione. Ultimamente poi, scrivendo per alcuni contest, mi sono adattata a scrivere con delle caratteristiche imposte (limite al testo, tema, parole chiave), questo è un esercizio molto importante, perché affina la mia capacità a padroneggiare la scrittura. Se devo cimentarmi su un lavoro più articolato, però, utilizzo una modalità di lavoro più strutturato: butto giù una trama, definisco la struttura dei capitoli e la stesura del testo, mi informo su tempi e luoghi, mi concentro sul testo, scrivo e poi rileggo fino allo sfinimento il tutto, per potare, tagliare, pulire... così emerge il testo vero, quello più preciso ed esatto per descrivere ogni situazione.

Uno dei temi che tratti con frequenza sono i sentimenti. Descrivici Loriana Lucciarini come donna e come artista.
Donna sensibile, complessa e multisfaccettata. A volte sono come un'ostrica, chiusa per difesa, altre volte combattiva e tenace, pronta a non arrendermi mai. Sono generosa e amo la condivisione. Nella vita di tutti i giorni sono una pendolare a lungo raggio, curiosa delle cose che trovo e delle persone che incontro, mamma, compagna, lavoratrice, impiegata sul fronte delle tutele sindacali e dell'attivismo nella società civile. Amo l'arte, la lettura, le foto, i video, i viaggi e lo studio dell'animo e della psiche umana.

Tu curi diversi blogs, quanto è importante Internet per chi si dedica alla scrittura?
Internet offre una vetrina mediatica importantissima: c'è l'immediatezza di un click a farti arrivare al lettore interessato. Senza Internet, forse non sarei arrivata dove sono ora: pubblicare le mie cose sul blog, poi su Facebook (prima con lo pseudonimo di Charlotte Ridley, il mio alter ego, infine firmando personalmente i miei scritti), mi ha dato modo di acquisire sicurezza e fiducia nelle mie capacità. Il web quindi per me è determinante e fondamentale per la diffusione dei miei scritti. Ma il rapporto con i lettori rimane per me importantissimo.

Hai qualche consiglio per chi vorrebbe diventare scrittore?
Scrivere ogni giorno. Leggere tanto. Confrontarsi con altri scrittori. Avere voglia di imparare e mettersi in discussione. Avere l'umiltà di correggersi. Rivedere i testi più volte, per sfoltire e far fuoriuscire il proprio stile. Non arrendersi mai. Credere sempre in se stessi.

Ci racconti qualcosa dei tuoi progetti futuri?
Molte cose bollono in pentola, come si suol dire. Ho un nuovo romanzo in via di stesura definitiva. Sto ultimando una raccolta di racconti tematica, molto originale e divertente e, contestualmente, sto portando avanti una raccolta di racconti brevi "Incontri metropolitani" fruibili in lettura gratuita su mEEtale. 
Vorrei, inoltre, far uscire le tre nuove raccolte di poesie, anche queste tematiche. 
In più, tra le varie collaborazioni che ho, con le 4writers stiamo portando avanti un progetto importante per l'immediato futuro: un volume di racconti a cui tengo davvero molto, soprattutto per il tema trattato. Invece con Magla, l'isola del libro è in atto il contest letterario WritersxFactor, che al momento assorbe tutte le mie energie. Ma anche questo è un progetto a cui credo molto: poter dare una reale possibilità a giovani autori esordienti di affermarsi e farsi conoscere. In questa fase del contest supporterò il lavoro del mio team di scrittori, con consigli appunti e suggerimenti. Sono entusiasta di questo: oltre a poter contribuire al miglioramento di  questi giovani scrittori avrò anche io la possibilità acquisire un'esperienza non indifferente.  
Per non farmi mancare niente, sempre con Magla, stiamo pubblicando un racconto interattivo su The Incipit.
Poi c'è l'idea - sempre più insistente nell'ultimo periodo - di cimentarmi nella stesura di un romanzo distopico, la cui trama si sta ingigantendo sempre di più nella mia testa... prima o poi tutte quelle parole dovranno essere esse su carta perché la storia vuol essere raccontata!
Mi piace mettermi alla prova e cimentarmi su generi differenti rispetto al mio consueto modo di scrivere. Vorrei poter affrontare la stesura di un racconto giallo, magari a più mani. Ho in testa il nome di una brava autrice in questo campo, che è anche una mia cara amica... vedremo se la cosa può funzionare! 
Ovviamente nel tempo libero (?!) partecipo a contest e concorsi... Insomma, un sacco di cose... direi che possiamo fermarci qui, non credi?

Breve bio
Nata a Roma il 21.10.1968, vivo in provincia di Viterbo e lavoro a Roma.  
Scrivo da sempre poesie e racconti. 
In passato ho utilizzato il mio alter ego, Charlotte Ridley, per pubblicare racconti e alcune poesie, poi finalmente ho deciso di firmare con il mio vero nome: nel 2013 ho infatti pubblicato due raccolte di poesie, I legami sottili dell'anima  e Sotto le nuvole. Ho all'attivo un romanzo, Il cielo d'Inghilterra e un racconto per ragazzi, Una fantastica caccia al tesoro. L'ultimo volume è una raccolta di racconti brevi, Little Thoughts/short stories. 
Ho vinto alcuni premi letterari e diversi miei racconti e poesie sono stati inseriti in varie antologie.

Ho un blog http://scintilledanima.wordpress.com/ e sono admin di altri due blog: http://4writers4blog.blogspot.it/ e http://maglalibri.blogspot.it/.