domenica 10 giugno 2018


Il libro di Saladino 
di Tariq Ali
Dalai Editore
pag. 479
prezzo  € 4,90

La Trama
Salah ai-Din - il leggendario condottiero curdo che nel 1187 liberò Gerusalemme durante le Crociate - decide di lasciare ai posteri un ritratto veritiero di sé e chiama lo scrivano ebreo Ibn Yakub per trascrivere le sue memorie: gli detterà un pezzo della sua vita, dall'infanzia alle grandi gesta di guerriero, fino all'ascesa a sultano di Egitto e di Siria e alla riconquista della Città Santa. Ne nasce un racconto suggestivo in cui, come cavalcando dal Cairo a Damasco, fino a Gerusalemme, a ogni conversazione con il cronista si dipinge un affascinante affresco del XII secolo. E mentre Ibn Yakub si addentra nella vita e nel cuore di Saladino, divenendo il suo più caro amico, scopre l'uomo solo, al vertice, diviso tra virtù e potere: eccezionale interprete della sua epoca.

Recensione
Il libro di Saladino di Tariq Ali è davvero un romanzo storico ben documentato, scritto con piglio giornalistico, agile, accattivante.
Sono molti i parallelismi tra il periodo delle crociate e la storia più recente, non ultime le lotte interne e le rivalità che hanno lacerato (e lacerano) il Medio Oriente.
Saladino viene descritto come un uomo dalle mille sfaccettature, un eroe umano che non nega i propri errori e le proprie debolezze.
E non manca il rimpianto nel leggere la trionfale entrata a Damasco o quella a Gerusalemme, luoghi di bellezza, Fede e sapienza. Luoghi che a distanza di quasi mille anni continuiamo a devastare. Smemori di tutto. Privi di sensi. E di senno.
                                                                                              Giada Pauletto

Nessun commento:

Posta un commento