lunedì 11 settembre 2017


Samovar, una nuova libreria a Spilimbergo.
Con grande piacere diamo la notizia dell’avvenuta apertura di una nuova libreria Samovar, in piazza Primo Maggio a Spilimbergo.
Spilimbergo si arricchisce di un nuovo spazio  dedicato a chi ama leggere grazie all’idea e all’iniziativa ( lodevolissime e coraggiose) di Francesca Raffaella Guerra, autrice di Terra di Misteri la fortunata serie di gialli ambientati nella nostra Regione  e di Rudi Zamarían, editore.
Rovistando fra scaffali ed espositori, potrete trovare oltre ai libri di autori locali, i volumi della casa editrice SUR specializzata in letteratura latino americana e non solo e quelli di  L’Iguana  editore, che annovera fra i suoi autori esclusivamente scrittrici, e molto altro ancora.
Francesca e Rudi vi sapranno consigliare e suggerire titoli di sicuro interesse, vi seguiranno nella prenotazione di testi che desiderate leggere e organizzeranno inoltre incontri fra autori e lettori, presentazioni di libri, convegni. 
In definitiva Samovar è un’ulteriore opportunità, importante, per la crescita e lo sviluppo culturale di Spilimbergo.
Consociamo meglio, a questo punto, Francesca e Rudi.

Come’è nata l’idea di aprire una libreria? E perché Spilimbergo?
La libreria ha rappresentato l’incontro ideale tra l’esperienza di Francesca in campo narrativo e quella di Rudi in quello editoriale, il “passo” che mancava per sentirsi nel settore a trecentosessanta gradi. 
Per Rudi, nato e cresciuto ad Arba, Spilimbergo ha sempre rappresentato il naturale punto di riferimento socio culturale, mentre per Francesca è luogo di grande respiro sia emotivo sia intellettuale, dove le piacerebbe vivere in un futuro non troppo lontano.

Ci parlate delle vostre proposte ai lettori spilimberghesi e non? E che criteri vi guidano e ispirano al momento di scegliere i libri che Samovar ospita?

Che progetti avete per il futuro di Samovar?
Samovar è un piccolo spazio nato solo tre mesi fa che ad oggi ospita prevalentemente letture per i più piccoli, settore che va aumentando settimanalmente scegliendo fra i testi meglio recensiti su vari blog del settore e i cataloghi di case editrici che di questo tipo di letture fanno la propria missione.
 Per quanto riguarda la letteratura per i più grandi, Samovar intende dare spazio a Case Editrici di medie o piccole dimensioni (come la nostra) che abbiano qualcosa da “raccontare”, uno spaccato di mondo raccolto da vari editori e scrittori con cristallina volontà. Per cui ritroviamo la Keller, la Nonostante Edizioni, Sur, Iperborea, L’Iguana editrice, Odos, ma anche una raccolta di saggi che vanno dalla politica attuale alla filosofia, alla psicologia e cura della persona. 
Non dimenticando le mamme e i rapporti genitoriali, la crescita e salute del bambino così coma la sua alimentazione.
Samovar intende rappresentare, con la scelta dei suoi testi, uno spazio “positivo”, lo sguardo su un futuro possibile rappresentato da editori coraggiosi, scrittori impegnati, illustratori sognanti, lettori di tutte le età felici.
Samovar si allontana volontariamente dai libri provenienti dai cartoni animati e dalla grande distribuzione, per avvicinarsi piano piano a Stepan Zavrel, Marc Chagall, Gabriel Garcia Marquez, Jonathan Safran Foer e il loro “circo” volante.
E, per chiudere, questa è una scelta condivisa da altri editori che ci si stanno avvicinando chiedendoci presentazioni di libri o laboratori per i bimbi, cose che cercheremo di affrontare in tempi speriamo brevi.