sabato 31 gennaio 2015


La forza dei sogni 
Maria Masella 
Mondadori 
pag. 203 
prezzo € 2,99 

La Trama
Dante ha rinunciato ai propri sogni, vorrebbe solo trasferirsi all’estero, dove nessuno lo conosce, e iniziare una nuova vita. Prima deve però vendere i terreni ereditati da un lontano parente, e quando si reca in campagna per ispezionarli, incontra Teresa e tutto cambia. L’attrazione fra loro è improvvisa, con un desiderio irrefrenabile che, a dispetto delle regole e del decoro, li spinge una nelle braccia dell’altro al punto da imporre un matrimonio affrettato. Accanto a Teresa, vivace e spontanea, Dante riscopre il valore dei suoi vecchi sogni, ma per realizzarli dovrà riaprire ferite antiche e dolorose…

Recensione
Un romanzo ambientato nell’Italia del Risorgimento, ben scritto, avvincente e interessante.
La vicenda si svolge a Genova e nella campagna ligure fra i palazzi dell’alta borghesia industriale impegnata nello sforzo di modernizzare un paese che ancora non è l’Italia unita, i ritrovi di spocchiosi ufficiali del Regno di Sardegna e residenze fuori città. Fanno da cornice e sfondo l’ideale mazziniano repubblicano, la minaccia incombente di una nuova guerra contro l’Austria, le speranze e illusioni di un paese che sta cercando di emanciparsi.
I due protagonisti Teresa e Dante spiccano per la loro personalità intensa, determinata, la loro testardaggine, la loro passionalità.
Lei è una ragazza di campagna, decisa, intelligente e sicuramente un poco stravagante rispetto ai canoni  e ruoli femminili dell’epoca che le stanno stretti. 
Lui un giovane uomo che porta con sé le disillusioni di un passato familiare e personale ( lo sfortunato matrimonio dei suoi, l’accusa di viltà che ha posto fine alla sua esperienza di militare volontario nei reparti di artiglieria dell’armata sabauda e il tradimento della fatua fidanzata che lo ha abbandonato per sposare un uomo ricchissimo molto più anziano di lei), che gli impongono quasi di trasferirsi in un paese straniero per iniziare una nuova vita.
Si incontrano in campagna dove Dante è andato per trattare la vendita di una sua proprietà e dove vive Teresa. Inevitabilmente, si sentono attratti l’uno dall’altra. Al punto di dover arrivare, per motivi di decoro, a un matrimonio che entrambi affrontano senza convinzione e, almeno apparentemente, senza amore. 
La passione che li unisce, la sensualità di entrambi li avvicineranno e li porteranno a vivere momenti infuocati e indimenticabili, destinati però a svanire di fronte a una realtà fatta di malintesi, ambiguità, parole non dette. Fino a che la situazione della loro unione, dopo un momento di relativa serenità, sembrerà precipitare e Teresa si rifugerà nuovamente in campagna, non una sola volta ma due, decisa a smettere i panni di moglie per ritornare alla consueta vita con la sua famiglia d’origine. 
Ma nulla è come sembra e nulla potrà più essere com’era…
La forza dei sogni è un bel romanzo d’amore ma non solo: il lettore grazie all’abile narrazione e dall’attenta ricostruzione storica dell’autrice si ritrova trasportato nell’epoca tumultuosa, palpitante eppure densa di speranze del Risorgimento e del Regno di Sardegna.

2 commenti:

  1. Grazie! hai colto benissimo quanto volevo dire con questo romance.

    RispondiElimina
  2. Grazie a te Maria. è stata una lettura piacevole e interessante

    RispondiElimina