sabato 15 novembre 2014


Lovangeles  
Silvia Mango 
Rizzoli Youfeel 
pag. 123 
prezzo € 2,49 

La Trama 
Cosa c’è di peggio di tuo padre in prigione? Tua madre che si trasferisce da te.
“Dopo mesi in cui non è successo più nulla ecco, di nuovo, il finimondo. So già che mi pentirò di non avere apprezzato a sufficienza la rassicurante monotonia delle mie giornate. Siamo finiti sul lastrico. Non conosco ancora i dettagli. A presto con gli aggiornamenti.” Loretta Cammareri, sceneggiatrice italoamericana, vive a Los Angeles e ha un blog. Quello che non può immaginare è che la sua tranquilla esistenza, fatta di ex amiche stronze diventate famose e sogni in celluloide ancora da realizzare, sta per essere sconvolta. Per sempre. Il padre, il boss delle mozzarelle più buone della California, è scappato, pieno di debiti e di capi d’imputazione, e la madre, sconvolta e abbandonata, sta per trasferirsi da lei. Peggio di così non poteva andare, ma Loretta non è un tipo che si demoralizza e cerca subito un buon avvocato. Per fortuna che la vita, come il migliore dei film, riserva anche piacevoli sorprese e così l’avvocato si rivela essere, oltre che un re del foro, anche un “re di cuori”. E quando meno te lo aspetti Los Angeles può diventare LoVangeles… Un divertente viaggio nella Hollywood di oggi, una passeggiata a due sul Red Carpet. 

Recensione
Loretta è una trentenne dei giorni nostri, non è ricca, ha un bel sogno che fatica a tirar fuori dal cassetto, fa un lavoro che non le spiace e che le permette di mantenersi.
Dopo una cocente delusione d'amore e il tradimento di quella che credeva essere la sua migliore amica, ha perso fiducia negli uomini e la sola amica a cui apre il cuore e per la quale prova un affetto sincero è una dottoressa sui generis, senza peli sulla lingua e con un modo, a volte, rude di dire le cose.
Molte di noi, almeno una volta nella vita sono state "Loretta" con una delusione d'amore, un sogno che ci gira intorno e non si realizza, una vita che stenta a decollare e molti perché per i quali la risposta sembra proprio non voler arrivare.
La nostra protagonista, come molte altre donne, affida a un blog le sue pene, le sue vicissitudini quotidiane e una dote non le manca per nulla: l’ironia. Quando meno se lo aspetta, però, il terremoto arriva nella sua vita: il padre viene arrestato, la madre si trasferisce da lei mentre il successo bacia la sua acerrima nemica, in passato la sua migliore amica. Da tutte queste vicissitudini, però, comincerà il suo percorso di crescita, di cambiamento e l’esistenza di Loretta inizierà a rimettersi in moto. Nella sua vita entrerà anche Bill Clinton, no… non quel "Bill", ma un brillante avvocato che l'amica schietta di Loretta le consiglia per aiutare il padre. Con sua grande sorpresa, la nostra protagonista noterà che Bill, non è un attempato professionista, ma un giovane uomo molto attraente che, si accorgerà poco alla volta, le stuzzicherà i sensi e il cuore.
Peccato che Loretta non sia ancora pronta per lui, così sceglierà un uomo completamente sbagliato, ma assolutamente giusto per il periodo che lei sta affrontando. Quante di noi, seppur in maniera differente, hanno affrontato un momento di caos assurdo? Quante sono tornate lentamente al "cosmos", sbagliando e pasticciando? In fondo è facile entrare in sintonia con Loretta, con il momento che vive e con i suoi malumori. Molte stanno ancora percorrendo quella strada, molte l'hanno già attraversata, ma non dobbiamo mai dimenticare che la via del cambiamento, per quanto impervia, è un percorso che tutti ci troviamo a seguire e che ci insegna anche a non aver paura di metterci in gioco e del fallimento. Anche Loretta teme di sbagliare e quando si presenta l'occasione della vita, si troverà davanti a quel punto di svolta che la farà uscire dal tunnel.
Ci vorrà tutto il suo coraggio per dire di si, perché la paura, a volte, può essere più forte dei sogni, ma per fortuna la nostra Loretta saprà prendere il coraggio a due mani e quel "si" non l'aiuterà soltanto a sbloccare il cassetto nel quale il suo sogno è incastrato, ma l'aiuterà a liberarsi delle paure delle insicurezze e di quell'uomo troppo sbagliato per lei.
E Bill? Condurrà anche a lui questa strada? Se state vivendo il caos più totale come l’ha vissuto Loretta abbiate coraggio, abbiate sempre coraggio! Perché fallire avendoci provato, è comunque una vittoria, seppure amara, perché essere capaci di mettersi in gioco e di non farsi spaventare dalla possibilità di perdere tutto ci rende più forti. Loretta, con la sua ironia e simpatia, non può che essere un esempio, è vero che la vita non è come un bel romanzo, ma noi possiamo renderla meravigliosa ogni giorno, basta non farsi mai vincere dalle paure. La vita è una, non possiamo sprecarla. 
                       Simona Zarcone
Segnaliamo l’antologia E dopo Carosello tutte a Nanna Storie di donne e Mamma Rai che raccoglie i racconti di diverse scrittrici italiane appartenenti a EWWA. (European Writing Women Association)
Storie che rispecchiano lo stile, l’esperienza di vita e la sensibilità di ogni singola autrice. Storie che ci faranno commuovere, sorridere, ricordare e che hanno come filo conduttore comune una delle trasmissioni più amate di Mamma Rai.


E dopo Carosello tutte a nanna.
Storie di donne e Mamma Rai.
AA.VV.
Amazon it
pag. 427
prezzo € 2,99

Troverete i racconti di,
Giulia Alberico, Silvia Ami, Roberta Andres, Miranda Angeli, Christina B. Assouad, Elisabetta Bagli, Simona Barba, Teresa Barbaro, Alessandra Bazardi, Cristina Bruni, Giovanna Caico, Sarah Mathilde Callaway,  Lidia Calvano,  Mariangela Camocardi, Francesca Cani, Maria Teresa Casella, Alessandra Chiappero,  Nora Cocian, Tiziana Cola, Loredana Cornero, Raethia Corsini, Olivia Crosio, Carla Cucchiarelli, A. I. Cudil, Angela D’Angelo, Franca De Angelis, Michela De Muro, Deborah Desire, Letizia Draghi, Mariapia Ebreo, Patrizia Ferrando, Maria Ferrante Savignano, Flumeri & Giacometti, Isabella Fracon, Anna Joy French, Vittoria Garrone, Manuela Gatta, Laura Gay, Paola Gianinetto, Viviana Giorgi, Sabrina Grementieri, Paola Grimaldi, Lucia Guglielminetti, Ledra Simona Liubicich, Emanuela Locori, Valeria Luzi, Lorena Marcelli, Maria Masella, S. M. May, Mia Mesty, Daniela Migliorini, Alessandra Milione, Macrina Mirti, Marina Nunziato, Gisella Orsini, Chiara Parenti, Virginia Parisi, Paola Pascolini, Monica Peccolo, Simonetta Peci, Irene Pecikar, Paola Picasso, Luana Prestinice, Laura Randazzo, Fabiana Redivo, Paola Renelli, Mara Roberti, Paola Robotti, Francesca Rossi, Patrizia Ruscio, Cristiana Russo Fiorillo, Paola Salsano, Luigina Sgarro, Elena Taroni, Dardi Rosemarie Tasca, Edy Tassi, Marie Thérèse Taylor, Laura Tinti, Miriam Tocci, Francesca Tombari, Christiana V,  Eleonora Vagnoni, Adele Vieri Castellano e Monica Lombardi.

EWWA
European Writing Women Association è un’associazione senza fini di lucro che nasce il 23 settembre del 2013 con lo scopo di sostenere la crescita creativa, culturale e professionale delle sue socie e simpatizzanti. Fondata da donne che operano nel settore dell’editoria, EWWA si propone il fine di creare una rete di intercambio a livello professionale, mettendo a disposizione strumenti operativi e competenze specifiche, organizzando eventi e laboratori di scrittura, promuovendo il confronto costante fra le sue appartenenti.