lunedì 15 settembre 2014


Un tramonto ancora 
Paola Grimaldi 
Rizzoli Youfeel 
pag. 84 
prezzo € 2,49 

La Trama
Alma, giornalista di economia e politica, lascia la fredda Boston e si concede una breve vacanza con il cane Bobak nell’isola all’estremo sud della Florida: vuole riposarsi e ritrovare la serenità perduta dopo il matrimonio fallito. Vuole pensare solo a se stessa. O almeno questi sono i suoi progetti finché incontra Paul, un biologo marino che lavora in un centro di ricerca per la salvaguardia dell’ambiente. Quell’uomo la intriga e l’affascina fin dall’inizio. E anche lui pare attratto da Alma. Ma allora perché è così sfuggente e distante? Due cuori e una casetta di legno verde, una travolgente storia d’amore a contatto con la natura.
Recensione
Alma vive a Boston, è giornalista ed è sul punto di divorziare dal marito, un avvocato brillante, di successo. Per superare il momento non facile che sta vivendo, decide di trascorrere un periodo a Key West nella casetta che la sua migliore amica mette a sua disposizione. Alma vuole ritemprarsi e riprendersi, godere della natura e della compagnia del suo cagnone Bobak. E nulla di più. Conoscerà però Paul il suo vicino di casa, un biologo affascinante e a tratti inaccessibile, dal quale si sentirà irresistibilmente attratta. Come lui da lei, del resto. I piani di Alma, di una vacanza tranquilla, senza complicazioni saranno destinati a frantumarsi, a cedere di fronte all’irrompere della passione, del cinismo spietato dell’ex marito, di un segreto celato gelosamente da Paul e che si rivelerà in circostanze drammatiche… Fino a che ogni tessera del mosaico che sta vivendo andrà al suo posto. Un tramonto ancora è una lettura piacevole, a tratti assai divertente, con numerosi colpi di scena che intrigano il lettore. I personaggi ben caratterizzati che ci coinvolgono fin dall’inizio, suscitano in noi immediate reazioni di simpatia o inappellabile rifiuto. È interessante la contrapposizione fra Paul e il suo mondo fatto di natura, ricerca, generosità, dove ritroviamo la simpatica bottegaia, l’irresistibile don Pedro esule cubano e il mondo che circonda il marito di Alma: duro, spietato, regno di ipocrisia e meschinità. Un mondo, quest’ultimo, al quale Alma rischierà di essere ricondotta suo malgrado. Libro consigliato alle inguaribili romantiche che adorano la natura incontaminata e i sapori autentici e intensi, come quelli del buon gazpacho andaluso che Alma sa preparare e che diventa simbolo di amicizia, riconciliazione e pegno d’amore.