sabato 26 luglio 2014


Full of life 
John Fante 
Einaudi Editore collana Stile Libero 
pag. 196 
prezzo € 10,63 
ebook Kindle € 6,99 

La Trama 
La trama di questo romanzo è solo all'apparenza molto semplice: John Fante, scrittore affermato, vive a Los Angeles con la moglie Joyce che è incinta del loro primo figlio. Un giorno, in cucina, si verifica un’invasione di termiti che rompono tutto il pavimento. John decide così, di chiedere aiuto a suo padre, Nick Fante, abile muratore che si trasferisce a vivere con il figlio per riparargli casa.

Recensione
La storia è autobiografica e affronta i problemi di una coppia in attesa del primo figlio, con dinamiche famigliari che fanno molto riflettere. 
John è un uomo insicuro che non si sente pronto per diventare padre e vorrebbe scappare da tutto; sua moglie Joyce è concentrata solo su se stessa e sul bambino, scarica ansie e frustrazioni sul marito e passa le sue giornate leggendo libri sull'educazione dei figli e sulla religione. 
John si sente ignorato e messo da parte sia dalla moglie che dal padre Nick Fante, una figura che ricorre spesso nei libri dell'autore. Nick è un uomo all'antica molto severo, che con gli anni è diventato più saggio e da buon italiano sempre più legato alla famiglia. 
Tra questi personaggi si sviluppa la vicenda del romanzo, con litigate, disavventure, lacrime e grandi bevute di vino.
Lo stile narrativo di Fante è semplice e lineare, riesce a far sorridere con l'umorismo della quotidianità e a commuovere senza smancerie. Full of life arriva al cuore senza essere banale o superficiale, grazie ai dialoghi e alle descrizioni precise, dettagliate di personaggi, caratteri, situazioni: un’opera che consiglio perché dà una lettura della vita intima di ciascuno di noi, tra odio e amore, facendoci immedesimare nei rapporti famigliari descritti e narrati.
Non è il primo libro che leggo di Fante, e come ogni volta, mi sono trovata immersa nella vita dell'autore così semplice e straordinaria.

                                                                                          Vanessa Mattioli

Dracula 
Bram T. Stoker 
Giunti Editore 
pag. 624 
prezzo € 7,23

La Trama
In un tetro castello tra le nebbie della Transilvania il giovane avvocato inglese Jonathan Harker è ospite del misterioso conte Dracula, con cui tratta l'acquisto di alcune case a Londra. La morte, il sangue, l'amore, sono i temi essenziali del più celebre romanzo gotico di tutti i tempi e il protagonista una delle figure più inquietanti, minacciose e sensuali della letteratura mondiale.
Recensione
Cosa accade quando l'onirico invade la realtà, quando il mito si confonde con essa?
Succede quello che capita quando il fiume, gonfiato dalla pioggia,  straripa riversandosi sulle rive, devastando tutto sul cammino, portando con sé morte, distruzione e desolazione.
Ed è quello che avviene il questo romanzo: gli incubi peggiori si riversano nella realtà e, come un veleno, si insinuano nelle vite dei protagonisti, devastandole, causando loro dolore e disperazione.
Ma l'uomo distrutto e annientato dal fiume, prima o poi reagisce e, dalle ceneri della disperazione, un nuovo seme germoglia
E così, i personaggi di questo romanzo, uniti da un filo di disperazione che li lega tutti e un dolore comune che li unisce, risorgeranno dalle ceneri come l’araba fenice, prima che l'orrore si abbatta su di loro senza possibilità di soluzione.
Dracula, però, non è solo un racconto incentrato sulla  disperazione, ma è anche la storia di un viaggio, non semplicemente fra Londra e Transilvania, ma all’interno dell'animo e verso nuove conoscenze e un nuovo sapere.
È il viaggio dei protagonisti verso una fede e una coscienza nuova, un viaggio di rinascita, in cui la lezione più importante da imparare e custodire è che mai, mai la speranza deve abbandonare il cuore, perché anche quando tutto sembra perduto, la lotta non è vana, perché c'è sempre la possibilità di una rinascita.
Così Jhonatan e Mina conosceranno una fede nuova e la vera forza del loro amore, Van Helsing  conoscerà l'amicizia, Arthur e il dottor Seward conosceranno il dolore e la difficile strada per lasciarsi dietro le sofferenze del passato. Il dottor Seward dovrà imparare a fare i conti con il suo scetticismo e con i sensi di colpa.
Dopo quest'avventura terribile i protagonisti guarderanno al mondo con occhi nuovi, porteranno nell'animo cicatrici e lezioni di vita importanti, avranno una fede rinnovata e più forte.
Dracula, dal canto suo, si scontrerà contro la vita, contro l'istinto di sopravvivenza dell'uomo, contro l'amore, contro la fede, contro la speranza.
E il fiume che esonda, per quanto grande possa esser la disperazione e il dolore che porta con sé, non potrà mai portar via la speranza all’uomo.


                                                         Simona Zarcone