venerdì 12 settembre 2014


Il cielo era pieno di stelle 
Giulia Beyman 
Rizzoli Youfeel 
pag. 102
prezzo € 2,49

La Trama 
Beth a Londra e Meg a New York ricevono un telegramma da un notaio italiano che le avvisa della morte del padre. Partono subito per Lecce, luogo della loro infanzia dove scoprono di avere una terza sorella, Jo, e un’eredità da dividere. O meglio una montagna di debiti da sanare. Decidono allora di sistemare la masseria di famiglia per rivenderla e di prendersi una pausa da tutto, amori e lavoro. Ma l’amore non va in vacanza e Beth incontra Andrea, un affascinante e misterioso uomo che non la lascia indifferente. E tra problemi, imprevisti e preoccupazioni, quando tutto sembra precipitare il cielo si riempie di stelle e per le sorelle De Feo arriva il momento di ricominciare da capo. 

Recensione
L'amore ha molte e diverse sfaccettature: non è solo quello passionale per il compagno, ma è anche quello tenero dei genitori per i figli, quello burrascoso e dolce dei fratelli, quello per i luoghi dei ricordi più belli. 
Beth e Meg sono due sorelle come tante, con una storia simile a tante altre. Salvo per la circostanza di avere un padre che sembra sparito nel nulla, per sua volontà. 
Jo è stata più fortunata: ha vissuto con suo padre, che le ha potuto dare tutto l'amore possibile. Un padre, però, che a volte, diventava taciturno, perduto in pensieri che lo portavano al passato, quando ancora poteva godere del tesoro prezioso di due figlie che non gli è più stato concesso vedere 
Che cosa unisce Beth e Meg a Jo? 
Beth e Meg, che abitano all’estero in nazioni diverse, a seguito del telegramma di un notaio che annuncia la morte del loro padre, torneranno in Italia e si recheranno per il suo funerale al paese dove questi viveva. Qui incontreranno Jo, una ventenne minuta che, come il loro genitore, ama l'arte. E che scopriranno essere loro sorella.
Beth e Meg impareranno a conoscere e ad amare Jo; a lei sono legate da uno di quei fili che non si spezza, che anzi può solo rafforzarsi e rinsaldarsi. Tutte e tre insieme si troveranno ad affrontare un futuro avventuroso fra piccoli guai, malintesi colpi di scena. 
E noi, mentre leggiamo e ci immedesimiamo nelle vicende delle tre protagoniste, non possiamo fare a meno di chiederci: Beth imparerà a non temere più l'amore? Meg potrà essere un po' meno Meg? Jo riuscirà ad affrontare il "problema" che s'è ritrovata fra capo e collo? Tutte e tre sapranno amarsi senza riserve e diffidenze? 
Il cielo era pieno di stelle è un delizioso racconto che ha il suono dolce dello sciabordio delle onde, che culla chi lo ascolta.
Non sarà difficile immergersi nei sentimenti che impregnano il libro: tutti abbiamo amato una sorella, poco importa se di sangue o se l’abbiamo accolta nella nostra vita spontaneamente, anche in assenza di legami familiari. Tutti, a volte, siamo spaventati dall'amore. A tutti, prima o poi, tocca operare una scelta, vivere l'amore o fuggirlo. 
E mentre ci troviamo coinvolti nel giro di vite, di avventure, di storie amare e dolci che Giulia Beyman ha creato per le sue tre protagoniste, non potremo non adorare i personaggi del romanzo che, a volte, ci strapperanno anche un sorriso.    

                                                             Simona Zarcone

Nessun commento:

Posta un commento