sabato 23 agosto 2014


Dieci Donne 
Marcela Serrano 
Feltrinelli 
pag. 288 
prezzo € 18,00 

La Trama
Nove donne si incontrano nello studio della loro psicologa per una seduta di psicoterapia di gruppo. Ognuna porta il suo bagaglio di esperienze, dolore, gioia, diversità e difficoltà. Tutte storie accomunate dal fatto di essere “donna”, con tutto ciò che comporta,  pur essendo, le protagoniste, diverse per età, estrazione sociale ed esperienze vissute.

Recensione
In questo libro ho trovato una storia introspettiva che descrive perfettamente il dolore, la solitudine, l’angoscia ma anche la gioia che ognuna di noi, come donna, spesso prova. Donna che comunque, nonostante tutto reagisce e si rialza più forte di prima. Leggiamo così delle diverse vicende che ciascuna delle protagoniste ha vissuto e si è trovata ad affrontare. Incontriamo Francisca che odia la madre e teme che questo si ripercuota sui suoi figli; Guadalupe che tra droga e omosessualità cerca di capire qualcosa di se stessa; Simona che arrivata alla maturità non riesce ad accettare la solitudine; Andrea che, pur essendo famosa fugge dal successo e si nasconde nel deserto; Luisa che può finalmente dire di essere vedova di un desaparecido; Manè che è sempre stata bella e ora che inizia la vecchiaia non riesce ad accettarlo; Juana, ragazza madre che deve affrontare da sola la malattia della madre e della figlia; Layla, di origini arabe che cerca di dimenticare con l’alcool i suoi problemi; Ana Rosa rimasta orfana, deve lavorare per mantenersi e crescere il fratello ed infine Natasha, la psicologa, anche lei con la sua storia difficile.
Dieci donne è un libro dalla prosa scorrevole, ricco di emozioni e che fa riflettere: tutte le protagoniste cercano il senso della loro vita e lo fanno scavando nel proprio passato, cercando nonostante tutto di andare avanti e capire la loro vera essenza. Un viaggio nell’universo e nell’animo delle donne, una conferma della loro forza.

                                                    Giuliana Bellu

Nessun commento:

Posta un commento